quinta-feira, 17 de março de 2011

CASA MARTIM AFONSO

The house was built in 1895 by Baron Paranapiacaba. Inside there are still ruins of the 1st brick building in Brazil, which hosted Martim Afonso from 1532 to 1533. It currently has an exhibition space that is open from Tuesday to Sunday from 10am to 18pm and Documentation Centre (Cedomir), which is open Monday to Friday from 8h to 18h. Martim Afonso House is in the Square on January 22 No. 469, in Downtown. Quoted from the site of the City of San Vicente by historian Valdemir Mota de Menezes

CASA MARTIM AFONSO I

video


CASA MARTIM AFONSO II

video


CASA MARTIM AFONSO III

video

sexta-feira, 4 de março de 2011

RAZÃO DESTE SITE

Este blog esta sendo publicado para coletar informações arqueológicas que revelem o passado da humanidade, comprovando a existência dos personagens bíblicos e os acontecimentos descritos na Bíblia

CIVILTA MAYA

Io presenterà una sintesi del lavoro di professor Alexander Guida Navarro dal titolo "LA CIVILTA 'MAYA: CONTESTO ARCHEOLOGICO e della storiografia. La posizione geografica dove si trovava la civiltà Maya comprende un territorio che oggi fa parte del Messico, Guatemala, Honduras e Belize. storia di questo popolo si è sostanzialmente diviso in tre fasi, secondo gli esperti: il periodo pre-classico (800 aC Nel 300 dC) Periodo Classico (300 dC Nel 900 dC) e Post Classic (900-1.520 dC)
Analizzando l'eredità del popolo maya vedono che i loro studiosi speso molto del suo tempo negli studi astrologici e previsioni. La regione di Tikal è venuto ad occupare una superficie di 63 chilometri quadrati con una popolazione di circa 60.000 persone.












osservazioni archeologici dimostrano che c'è stato un calo nella cultura Maya nell'anno 800 dC nelle regioni a sud del centro, mentre quella tra gli anni 8-100 ci fu una evoluzione e di picco nelle terre basse del Messico settentrionale. Molti archeologi ritengono che il declino della civiltà Maya nel periodo post-classico si è verificato perché i servizi non sono più celebrati in una grande festa nei centri urbani e cominciò ad essere celebrata nel culto della famiglia, con poco appeal pubblico.











Chichen Itza è stata probabilmente la città che ha governato la regione settentrionale. città Maya erano importanti: Teotihuacan Cacaxtla, Lamanai, Nohmul, Mayapan e Tulum. Molti studiosi e archeologi si sono dedicati a scoprire la vita quotidiana e di come si è sviluppata la cultura Maya, fra i quali possiamo citare: Jeremy Sabloff, J. Eric Thompson, Maler Teoberto, Sylvanus Morley, Andrews IV, Andrews V, Coe William. Ci sono ancora molte domande del popolo Maya e la storiografia ancora darci una nuova comprensione di questa gente potente che viveva in America precolombiana. (Dallo storico Valdemir Mota de Menezes)